Benvenuti nel sito di Ristoaereo

Rassegna Stampa

Giornali

La rassegna stampa di Ristoaereo

wired

WIRED – “Mi si è incastrato un aereo nel ristorante”-

“Mi si è incastrato un aereo nel ristorante”: così dice il video di presentazione di questo originale locale. E infatti a far capolino dall’ingresso è il muso di un Convair Metropolitan 440 del 1957, che negli anni Sessanta fu utilizzato come primo velivolo del Trentunesimo Stormo dell’Aeronautica Militare, cioè l’aereo Presidenziale che ha portato in giro per il mondo Gronchi, Saragat e Segni. Ora il suo interno è stato modificato con tavoli e sedie eleganti, adatti per una cena molto particolare.


Ali Antiche

ALI ANTICHE – LINER/L’ULTIMO CONVAIR

Dall’organo ufficiale del GAVS, GRUPPO AMICI VEIVOLI STORICI.
Solo l’hobby e la passione per l’aereonautica unite al cameratismo ed alla solidarietà per una conquista personale e per la continuità di un sempre vivo ideale per il volo, hanno potuto determinare il recupero di un cimelio che sarebbe andato irrimediabilmente perduto….


viaggi del palato

LATITUDINEX.IT- VIAGGI COL PALATO

Sotto l’ala di un aereo atterrato in una giungla, per sentirsi un po’ come i personaggi di “Lost”, senza però i brividi e i misteri. Oppure comodamente dentro la “pancia”, come viaggiatori immobili e senza quelle portate gommose che di solito vengono servite nei voli transoceanici. Oppure in un giardino, con l’idea di avere a due passi un velivolo che attende la vostra partenza. La decisione di dove sedere spetta al cliente, ma la magia del ristorante rimane in qualsiasi posto si scelga. E’ il “Ristoaereo”, ristorante di alta classe, o forse è meglio dire “di bordo” visto l’ambiente. Non solo, è posizionato a pochi chilometri da dove partono sul serio gli aerei, ovvero dal “Leonardo da Vinci” di Fiumicino, lo scalo romano più importante.


FOTO RISTOAEREO SU VANITY FOOD DA VANITY FAIRE

VANITY FOOD – I dieci ristoranti più strani al mondo

Se passate da Roma, potete, tra uno scalo e l’altro provare i piatti mediterranei serviti al Ristoaereo di Fiumicino. Ricavato di un Convair Metropolitan 440 che ha solcato i cieli con a bordo Gronchi, Segni e Saragat, questo locale permette ora di cenare al lume di candela in un contesto originale.
Dentro l’aereo, che ai tempi poteva ospitare 38 persone, ora possono cenare fino a 100 commensali e si può scegliere tra il Light Class, il Top Class e il Vip Class menu. Volete cenare a due: «a bordo» è disponibile una saletta privée per due.


Wired

“Mi si è incastrato un aereo nel ristorante”: così dice il video di presentazione di questo originale locale. E infatti a far capolino dall’ingresso è il muso di un Convair Metropolitan 440 del 1957, che negli anni Sessanta fu utilizzato come primo velivolo del Trentunesimo Stormo dell’Aeronautica Militare, cioè l’aereo Presidenziale che ha portato in giro per il mondo Gronchi, Saragat e Segni. Ora il suo interno è stato modificato con tavoli e sedie eleganti, adatti per una cena molto particolare.